Che palle, un altro blog.

Un’altra pagina su internet, altro tempo rubato alla vita vera, che è quella in strada, fra la gente.

È quello che probabilmente avremmo pensato se fossimo al posto di chi sta leggendo; e mai, chi scrive, si sarebbe aspettato, fino a uno o due anni fa, di ritrovarsi ad aprire un sito, una pagina su internet, un “diario” pubblico …

Ma, in seguito a mille riflessioni, ci siamo resi conto che per l’idea (anzi, le MILLE idee) che abbiamo in mente, e che cercheremo di tirare fuori passo dopo passo in queste pagine, hanno bisogno di uno spazio in cui esprimersi.

Pensavamo e ritenevamo (e continuiamo a pensare e ritenere) il web un male, (non tanto il mezzo in sè quanto l’uso che ne sta facendo la gente…) che sta creando grossi problemi alla società odierna sostituendosi alla vita reale, e quindi abbiamo sempre preferito un confronto diretto e parlato con le persone che abbiamo intorno.

Poi ci siamo resi conto che:

  •   Il tempo per parlare e confrontarsi man mano che si va avanti diventa sempre meno
  •  Anche quando si ha quelli spicchi di tempo si finisce a parlare di altro, di cazzate e smongolate varie.
  •  Le questioni cultural/sociali/ideal/politiche finiscono per chiudersi in due battute e qualche chiacchierata ‘co’na birra in mano e una bomba in bocca’ e quella voglia che sale ogni volta di prendere e spaccare tutto.

Le cose che si pensano, le problematiche che si affrontano, le situazioni e le realtà che via via si conoscono, se non si mettono per scritto, finiscono col tempo per mescolarsi nel calderone fumoso e difficile che è la nostra memoria, e così tante delle idee che le nostre menti partoriscono, spesso e volentieri finiscono nel dimenticatoio!

Chissà quante…

Per questo e per altri motivi, e in assenza momentanea di spazi alternativi, apriamo questa pagina per buttare un po’ nel mezzo quelle 4/5 cose che abbiamo già pronte da buttare, e quelle 4/5.000 che son lì in attesa di avere uno spazio dove svilupparsi.

Ma bando alle chiacchere: alla base del concetto di “RF”, c’è un progetto; un progetto che ci frulla in testa da un po’, ma che, prima di poter esser tirato fuori, prenderà il suo tempo e si svilupperà in mille direzioni, a cominciare da una “linea” di adesivi e materiale di vario tipo.

E’ proprio dalla necessità di diffondere un po’ di questo materiale che nasce l’idea di questo blog, in cui, oltre a mostrare le immagini che andranno a dar forma a questa “linea”, verranno buttate riflessioni, pensieri e proposte su vari fronti, da quello culturale e esistenziale a quello socio/politico, con anche un occhio su quello di bello (o meno) che succede a Firenze e dintorni. Eventi, musica, lotta, articoli, serate, strade, pub, stadi ecc ecc…

L’ intento di ‘RF’, in primo luogo, è quello di diffondere nel modo più ampio possibile concetti e idee che rappresentano noi come tante altre persone intorno a noi, tramite la stampa di adesivi, magliette, poster e in futuro materiali dei più svariati; ovviamente la stampa di questi prodotti costa, e la vita costa, quindi cercheremo di rendere sostenibile questa attività tramite la vendita (al momento privata o in mercatini) del materiale stampato.

Ma il fine primario resterà quello di “dare colore al grigio di città”, facendo in modo che ognuno possa esprimere sé stesso, anche, e non solo, con gli adesivi che si attacca sullo scooter o in cucina (e alcuni, certo, è meglio attaccarseli in cucina!!), con le parole e le immagini che si porta a giro, e con la conoscenza di mondi cittadini alternativi e che vivono in un modo ben diverso da quello plastico che arranca attorno a noi.

Vi invitiamo quindi a seguire gli sviluppi della cosa nei prossimi mesi! 😉

G-RF